1° giorno:           ITALIA – ISTANBUL – SAMARCANDA

Partenza dall’Italia per Samarcanda con volo di linea Turkish Airlines via Istanbul. Pasti e pernottamento a bordo.

 

2°giorno:             SAMARCANDA

Pensione completa. Arrivo a Samarcanda al mattino presto. Disbrigo delle formalita’ doganali, incontro con la guida e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio inizia della visita guidata di Samarcanda: il Mausoleo Gur Emir, la tomba del grande Amir Temur (Tamerlano) e anche della dinastia dei temuridi, la Piazza Registan, il luogo che ha giustamente fatto conquistare a Samarcanda la fama di simbolo della Via di Seta, che è anche chiamata Roma d’Oriente. L’insieme consiste da tre monumenti storici – madrasah di Ulugbek (15 s.), madrasah Sherdor e Tilla Kori (17s.). La Piazza Registan è riconosciuta da UNESCO come patrimonio mondiale. Proseguimento delle visite di Samarcanda: la Necropoli monumentale di Shahizinda, con la tomba del “re-vivente”, un cugino del profeta Maometto; la Moschea Bibi Khanum ed il bazar Siab. Pernottamento in hotel.

 

3°giorno:             SAMARCANDA – SHAKHRISABZ – BUKHARA (320 km)

Pensione completa. Partenza per Shakhrisabz, città natale di Tamerlano: visita del Palazzo bianco Ak Saray, residenza estiva di Tamerlano, del complesso Dorut-Saodat con il Mausoleo di Jakhongir, il complesso Dorut-Tillavat con il Mausoleo di Shamseddin Kulyal e la Moschea di Kok-Gumbaz. Proseguimento per Bukhara. Arrivo a Bukhara nel tardo pomeriggio, sistemazione in hotel. Pernottamento.

 

4°giorno:             BUKHARA

Pensione completa. Intera giornata visita guidata della città sacra di Bukhara, patrimonio UNESCO. Con i suoi 2000 anni di storia Bukhara è una vera e propria città-museo con magnifici capolavori: il Mausoleo dei Samanidi, una delle meraviglie di tutti i tempi; il Mausoleo Chasma Ayub, costruito tra il XII e il XVI sec sopra una sorgente fatta scaturire da Giobbe; la Moschea Bolo-Hauzcon le sue splendide colonne; la Fortezza di Ark, antica residenza degli emiri di Bukhara fino al 1920. Sosta per il pranzo. Nel pomeriggio proseguimento delle visite al Complesso Poi Kaylan: il Grande Minareto del XII secolo, punto di riferimento per le carovane, la Moschea Kalyan, la Madrasa Miri Arab e la Madrasa di Ulughbek e quella di Aziz Khan per terminare con una passeggiata fino a Labi-Hauz, la piazza costruita intorno ad una vasca del 1620, oggi centro della città con negozi e caffè all’aperto. Pernottamento in hotel.

 

5°giorno:            BUKHARA – KHIVA (480 km)

Pensione completa. Partenza verso Khiva per il più lungo trasferimento del viaggio (480 km circa, 7-8 ore di viaggio in base alla situazione stradale), attraverso le sabbie rosse del deserto di Kyzylkum e al limite del deserto delle sabbie nere di Karakum. Insieme il Kyzylkum ed il karakum formano il quarto deserto più esteso al mondo, separati solo dal fiume Amu-Darya (l’antico Oxus) che segna il confine tra Uzbekistan e Turkmenistan. Arrivo a Khiva nel tardo pomeriggio, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

 

6° giorno:                        KHIVA – URGENCH – TASHKENT

Pensione completa. Visita di Khiva , patrimonio UNESCO, il cui centro storico, Ichan Kala, è uno dei complessi monumentali più importanti e integri di tutta l’Asia, un’impeccabile “città-museo”: la Madrasa di Muhammad Amin Khan, il Minareto troncato di Kalta Minor, la Kunya-Ark – la Fortezza-residenza dei sovrani di Khiva, con l’harem, le scuderie, l’arsenale, la moschea e le prigioni, la bellissima Moschea Juma, il Mausoleo di Paxlavan Mahmud, leggendario poeta e filosofo, poi divenuto il Santo Patrono della città, e soprattutto il palazzo Toshhavli (la “casa di Pietra”) con il suo harem costruito nella fortezza e dove si trovano le decorazioni più sontuose di Khiva. Trasferimento all’aeroporto di Urgench e partenza con volo interno per Tashkent. Arrivo a Tashkent in tarda serata. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

7°giorno:             TASHKENT

Pensione completa. Visita guidata di Tashkent: la parte moderna con il Museo delle Arti Applicate, la Piazza dell’Indipendenza, la Piazza di Tamerlano, con la sua statua equestre, la Metropolitana (unica dell’Asia Centrale) con le sue 29 stazioni artistiche, ricche di marmi, stucchi e lampadari; il centro storico, con il Bazar Chorsu, con la cupola verde, la Moschea di Telyashayakh, le Madrase Kukeldash e Barakhon, il Museo Muy Mubarak dove è custodito il Corano Usman, considerato il più antico al mondo. Pernottamento in hotel.

 

8°giorno: TASHKENT – ISTANBUL – ITALIA

Trasferimento in aeroporto e partenza del volo per il rientro in Italia.