Per coloro che vogliono scoprire questa regione, così ricca di bellezze sconosciute: l’Abruzzo è la regione dei Parchi, il polmone verde d’Europa, delle vette più alte dell’Appennino, delle lunghe spiagge dorate, della Riserva Naturale di Aderci, dei Trabocchi, dei borghi più belli d’Italia, della cultura, la storia, le tradizioni e della gastronomia. Chi verrà in questi luoghi potrà dilettarsi con ogni tipo di attività: dallo sci e gli sport invernali, al trekking estivo di ogni difficoltà, scoprire i centri storici di città affascinanti e orgogliose di un passato prestigioso, assaporare una cucina genuina, immersi in un’ospitalità sincera di veri montanari nativi di questa terra forte e gentile.

 

Mezza di Trasporto: bus Gran Turismo

Minimo partecipanti: 20 persone, massimo 35

 

1°giorno: Rimini – Atri – Sulmona 

Ritrovo dei signori partecipanti alle ore 6.00 a Rimini in Piazzale Caduti di Cefaloni e partenza per l’Abruzzo (su richiesta partenza dai caselli autostradali lungo il percorso). Arrivo ad Atri e visita guidata della città: monumenti e palazzi storici, chiese, opere d’arte e suggestivi paesaggi naturali fanno di questo centro della provincia teramana un autentico piccolo gioiello. Visita guidata della Cattedrale di Santa Maria Assunta, edificata tra la fine del XIII secolo e l’inizio del XIV, sorge in parte su un’antica cisterna romana trasformata in cripta, autentico capolavoro del Rinascimento abruzzese.  Si prosegue con la visita alla riserva naturale dei calanchi, splendida Oasi WWF nata per preservare circa 600 ettari di natura, flora e fauna. I calanchi, forme di erosione che qui assumono un aspetto impressionante, conferiscono al paesaggio doti di unicità e fascino straordinari. Pranzo in locale tipico in centro storico. Nel pomeriggio ci trasferiremo nella cittadina di Sulmona. Visita guidata della città nota in tutta il mondo per la sua tradizione della produzione dei confetti. Sistemazione in Hotel, cena e pernotto.

 

2°giorno: Gran Sasso d’Italia

Al mattino colazione partenza per i borghi del Gran Sasso. Prima tappa Santo Stefano di Sessanio, dove potremo scoprire i fasti delle Terre della Baronia, rese ricche dall’allevamento ovino, patria della transumanza. L’antico splendore di questi luoghi è ancora visibile nell’eleganza dei decori delle abitazioni, negli stemmi importanti come quello dei Medici. Ci perderemo nel dedalo di vicoli, scale, archi e strettoie che nei millenni hanno aiutato gli abitanti di questi luoghi a configgere il freddo. Senza dimenticare che Santo Stefano è famosissima per la coltura delle lenticchie. Poi sarà la volta della Rocca di Calascio, set di numerosi film e definita dal National Geographic fra i dieci castelli più belli al mondo. Per il pranzo ci sposteremo in un agriturismo a Stiffe specializzato in tartufo. Dopo pranzo visiteremo le Grotte di Stiffe dove si risale il fiume che forma cascate e laghetti, alla scoperta delle meraviglie custodite all’interno della montagna. Successivamente andremo alla scoperta del complesso monastico di Bominaco, scrigno dell’arte medievale abruzzese. Rientro in hotel, cena e pernotto.

 

3°giorno: Scanno – Lanciano – Fossacesia

Al mattino colazione, rilascio delle camere e partenza per il borgo di Scanno per raggiungerla attraverseremo le suggestive Gole del Sagittario con le sue pareti rocciose a strapiombo sulle acque cristalline dei torrenti e dei laghi. Visita guidata del centro storico noto perché ancora è possibile incontrarvi le donne con l’antico costume di Scanno, che indossano la Presentosa. E ancor più noto è il suo lago dalla forma a cuore. Pranzo. Partenza per Lanciano, la cittadina che nel trecento divenne il più grande centro abitato d’Abruzzo, grazie alla sua posizione e importanza nel Regno di Napoli e alle sue grandi fiere. All’epoca prese la struttura urbanistica che tutt’ora conserva. Trasferimento in hotel in località Fossacesia, cena e pernotto.

 

4°giorno: Fossacesia – Costa dei Trabocchi – Rimini

Al mattino colazione, rilascio delle camere e visita guidata dell’Abbazia di San Giovanni in Venere che domina tutta la costa dei Trabocchi. Dopo la visita trasferimento sulla Costa dei Trabocchi e pranzo su un Trabocco. Nel pomeriggio partenza per i luoghi di origine.