Procida è una metafora di tanti luoghi e tante comunità che hanno riscoperto l’orgoglio dei propri territori. Vediamo questo riconoscimento come un momento di riscatto per le nostre terre e lo riteniamo uno straordinario detonatore del piano strategico di rilancio, un’opportunità storica per questa piccola comunità”. Questo il commento del sindaco dell’isola di Procida Raimondo Ambrosino orgoglioso della vittoria e del progetto presentato dalla sua piccola isola che si è candidata con un dossier dall’evocativo titolo “Procida, La cultura non Isola“.

 

1°giorno  RIMINI/CASERTAVECCHIA / SAN LEUCIO / NAPOLI

Partenza da Rimini, Piazzale Caduti di Cefalonia alle ore 05.00 alla volta di Casertavecchia. Casertavecchia (frazione di Caserta) è un borgo medievale che sorge alle pendici dei monti Tifatini a 401 metri di altitudine e a 10 km di distanza da Caserta, benché la distanza in linea d’aria sia di soli 4 km. In epoca medievale costituì il centro di Caserta; dal 1960 è tra i monumenti nazionali italiani. Piazza Vescovado a Casertavecchia è il centro di questo bel borgo medievale, il raccordo delle stradine e il punto di incontro dei pochi abitanti e dei turisti per una sosta e un buon caffè. Qui, tra pergolati, vecchie insegne e piccoli bar, si trovano gli edifici più importanti del borgo: Il Duomo, il Palazzo Vescovile, l’ex seminario. Al centro della piazza spicca inoltre una serie di colonne di granito che si trovano davanti al Duomo: si ritiene che rappresentassero il diritto di asilo della Chiesa. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita al complesso monumentale di San Leucio, voluto da Carlo di Borbone re di Napoli e Sicilia (e successivamente re di Spagna con il nome di Carlo III). Si prosegue la vistia con le seterie di San Leucio. Al termine arrivo a Napoli, sistemazione in hotel nelle camere assegnate. Cena  e pernottamento

2° giorno   NAPOLI /PROCIDA/NAPOLI

Dopo la colazione in hotel partenza per l’Escursione all’Isola di Procida, eletta Capitale della Cultura Italiana 2022. Trasferimento al porto con proprio pullman. Incontro con la guida ed imbarco per Procida. All’arrivo sull’isola e tour con taxi o minibus. Si visiterà la Chiesa abbaziale dell’isola di San Michele Arcangelo, ove sono custodite straordinarie opere raffiguranti il miracolo di S. Michele. Si proseguirà con la visita a piedi del centro storico, dove sarà possibile ammirare lo splendido panorama dell’isola e l’architettura procidana che, con i suoi colori forti e terrazze presenti in ogni dove, presenta i connotati tipici delle costruzioni mediterranee. Pranzo libero.  Nel pomeriggio si procederà alla scoperta delle pregiatezze che caratterizzano la zona occidentale dell’isola: gli scorci di Punta Pizzaco, Solchiaro,e  Corricella .  Il set del film  “Il Postino” , bellissimo film di Massimo Troisi, in gran parte appunto girato a Procida, e’ il porticciolo nascosto nel paesino di Corricella.  Tempo libero per lo shopping. Rientro a Napoli in hotel, per cena e pernottamento. .

3° giorno   03  OTTOBRE    NAPOLI / RIMINI

Prima colazione in hotel.  Appuntamento con la guida e partenza a piedi per la visita della citta’ : vista  sul Golfo di Napoli, al lungomare con le vie Caracciolo, Partenope, Santa Lucia, per arrivare a Piazza Plebiscito.   Attraversando i quartieri spagnoli, si arrivera’ alla funicolare per il Vomero. L’elegante e verdeggiante quartiere del Vomero è ricco di gelaterie, caffè all’aperto e ristoranti raffinati di cucina italiana. Intorno a piazza Vanvitelli si trovano negozi di catene famose e grandi magazzini. Pranzo in pizzeria. Nel pomeriggio si prosegue la passeggiata per le vie della citta’. Ore 17.00 circa, incontro con il pullman e partenza per il rientro a Rimini.