1°Giorno 18 marzo: Italia – Malesia

Ritrovo dei Signori partecipanti a Rimini, in Piazzale Caduti di Cefalonia alle ore 7.00  e partenza con riservato all’aeroporto di Bologna. Disbrigo delle pratiche d’imbarco e volo per la Malesia, via Istanbul. Pranzo, cena e pernottamento a bordo dell’aereo.

 2°Giorno 19 marzo: Arrivo a Kuala Lumpur e KUCHING  (Cena)

In mattinata arrivo del volo intercontinentale al al Kuala Lumpur International Airport. Si passeranno i banchi dell’Immigrazione dove si otterrà il visto di ingresso in Malesia. Si passerà al gate d’imbarco del volo per il Sarawak. Arrivo del volo al Kuching International Airport dove si passeranno i banchi dell’Immigrazione per ottenere il visto di ingresso in Sarawak e ritirati i bagagli si uscirà nell’ International Arrival Hall per incontrare la guida e trasferirsi in hotel in centro citta’ per il check-in delle camere.

Kuching  rappresenta in pieno l’esoticità di questo Stato della grande Isola del Borneo. Il primo impatto è di una città tranquilla con il suo largo Sarawak River, tipico fiume della giungla ancora oggi così importante per il commercio di questa zona del Paese. Non esistono ponti nella zona centrale della citta’ e quindi il trasbordo tra le due rive si svolge ancora con le tipiche barchette colorate e coperte che in pochi minuti trasportano i passeggeri dal centro della città sull’altra sponda dove, nel folto della vegetazione, si nascondono i vari quartieri malesi.

Cena in hotel e pernottamento in camere Deluxe River View al “Riverside Majestic Hotel – Astana Wing” prospicente il fiume Sarawak.

 3°Giorno 20 marzo: Kuching / Intera giornata escursione al BAKO National Park   (Colazione, pranzo, cena)

Colazione in hotel.

 Ore 08:00 incontro con la guida e partenza verso il Bako National Park dirigendosi verso la costa a nord ovest di Kuching e quindi raggiungere Kampung Bako, un caratteristico villaggio di pescatori situato sull’ultimo tratto del fiume, nella foce, dove si trova il Bako National Park. Si percorrerà un tratto di questo fiume e quindi un braccio di mare per raggiungere la Penisola del Bako National Park.

Il Bako National Park, entrato sotto la tutela dell’ UNESCO, è il più antico Parco Nazionale del Sarawak, ed offre un’esperienza completa ed unica per la grande varietà di flora e fauna che creano un ambiente veramente unico in questa parte del Borneo. L’incontro con scimmie, rettili e piccoli animali della giungla rendono ancora più interessante questa riserva ambientale.

Arrivati al parco incontro con la guida e si inizierà un piacevole percorso trekking tra mangrovie e foresta pluviale, lungo un sentiero che si inerpica in alcuni punti tra le rocce lungo la costa del Parco che si affaccia sul mare. Qui, se fortunati, si potranno già avere i primi avvistamenti ravvicinati delle famose Scimmie Proboscidate, dalla caratteristica pancia rigonfia e dal naso protuberante e di color rosso/arancione! Il resto del sentiero é una continua scoperta di piante di tutte le dimensioni. Il percorso non é difficile ma comunque, in vari tratti, bisogna arrampicarsi tra le rocce e le radici degli enormi alberi. Un’esperienza unica. Dopo circa un’ora di percorso, si raggiungerà la baia e spiaggia di Telak Pandan Kecil. Spettacolarmente incastrata nelle rocce a picco sul Mare del Sud della Cina. Si ritornerà sullo stesso sentiero dell’andata per poi ridiscendere nel mezzo della Foresta delle Mangrovie. Durante la bassa marea, le radici delle mangrovie saranno per la maggior parte scoperte e si avrà modo di osservare come questo tipo di vegetazione tornerà utile alle scimmie ed altri animali, che si aggrappano per mangiare pesciolini e granchi rimasti “allo scoperto”. Al termine del trekking si ritornerà all’ Headquarter del Parco per consumare un pranzo in stile locale.

Nel primo pomeriggio rientro in barca al Bako Village ed al vostro hotel.

Cena in hotel e pernottamento al “Majestic Riverside Hotel – Astana Wing”

 4°Giorno 21 marzo : Kuching / Visita ai mercati di Serian e Longhouse Bidayuh > Kota Kinabalu (Sabah) (Colazione, pranzo, cena)

Colazione in hotel e rilascio delle camere.

Ore 08:00 ritrovo con la guida in hotel e partenza verso la cittadina di Serian che ospita un simpatico e coloratissimo mercato all’aperto. Aggirandovi tra le bancarelle noterete la pulizia di questo mercato che offre ai visitatori esperienze di verdure e frutti molto particolari, alcuni di questi, tipici soltanto del Sarawak. Proseguimento del viaggio verso il villaggio della comunità Bidayuh di Mongkos situato proprio al confine del Kalimantan indonesiano. Mongkos è una fiorente comunità rurale e ospita una delle poche case tradizionali rimaste di Bidayuh a Sarawak. I Bidayuh o Land Dayak sono la seconda tribù Dayak più grande nel Sarawak. Tradizionalmente vivevano in case a schiera, ma oggigiorno la maggior parte degli insediamenti di Bidayuh è costituita da case singole piuttosto che da case lunghe. All’arrivo nella tradizionale longhouse a 24 porte in legno e bambù, si potra’ avere contatto con questa comunità e le loro tradizioni che ancora si conservano intatte nonostante le modernità. Pranzo in stile locale all’interno della Longhouse per poi camminare attraverso piantagioni di riso, pepe (il famoso pepe aromatico di questa regione), caucciù, cacao, coltivazioni tipiche di questa etnia.

Dopo il pranzo si raggiungerà’ direttamente l’aeroporto di Kuching. Ore 15:50 partenza del volo AIR ASIA – AK 6358 per il Sabah. Ore 17:20 arrivo del volo all’ aeroporto di Kota Kinabalu dove con la guida si raggiungerà in circa 20’ il proprio hotel situato nel centro città e quindi check-in delle camere.

In serata a piedi e con la guida trasferimento in ristorante per una cena a base di pesce.

Pernottamento in camere Superior al “Grandis Hotel KK”

Situato sulla bellissima isola del Borneo, Sabah è uno dei tredici stati di cui è composta la Malesia. Sabah è il secondo stato più grande della Malesia e condivide l’isola del Borneo con Sarawak, Brunei e Kalimantan indonesiano. Il Sabah è riccamente benedetto dalla diversità della natura, dalle culture uniche, dalle bellissime spiagge. Sabah è anche conosciuta per i suoi grandi tesori naturali che includono la Danum Valley Conservation Area, famosa in tutto il mondo, e Tabin, la più grande riserva naturale di Sabah

 5°Giorno 22 marzo: Kota Kinabalu / Escursione al Kinabalu Park (Colazione, Pranzo, Cena)

Colazione al resort. Ore 08.30 incontro con la guida in hotel e partenza per la giornata dedicata alla visita del Parco del Monte Kinabalu, dichiarato nel 2000 Patrimonio naturale dell’umanità da parte dell’UNESCO per la sua alta concentrazione di biodiversità. Si risalirà la dorsale montuosa orientale del Monte Kinabalu fino a raggiungere il tipico Nabalu market, ottimo punto di osservazione della montagna, un grande blocco granitico e frastagliato alto ben 4,095 metri. Si proseguirà fino all’interno del Parco, per effettuare un facile percorso naturalistico che si snoda attraverso la tipica vegetazione delle foreste basso-montane tropicali, dove si avrà modo di osservare le diverse specie di orchidee, ginger selvatici, muschi, felci, piante carnivore come le Nepenthes, piante medicinali, rattan e tante altre ancora: una biodiversità veramente unica.

Ci si sposterà quindi sull’altro versante della montagna, scendendo ad un’altitudine di circa 600 mt, si raggiungerà’ l’area delle Poring Hot Spring, sorgenti naturali all`aperto, di acqua calda e fredda, costruite durante la seconda guerra mondiale dai Giapponesi durante la loro occupazione. La natura tropicale di quest’area è abbastanza differente da quella del primo versante: l’altezza degli alberi possono raggiungere i 60 mt e la vegetazione sembra dominare il paesaggio! Pranzo in stile locale per poi ripartire per una breve camminata facile, e raggiungere 4 brevi ponti sospesi (Canopy Walkay). Sulla strada del rientro in città, se fortunati, ci sarà una breve sosta per vedere la Rafflesia, una pianta rara, endemica delle foresti pluviali, parassita, senza tronco, foglie o vere radici il cui fiore può raggiungere 1 metro di diametro e pesare anche fino a 11 Kg. La Rafflesia è considerato il fiore ufficiale dello stato del Sabah in Malesia e la sua immagine è presente anche sulle banconote locali.

Nel tardo pomeriggio rientro a Kota Kinabalu con una sosta di fronte alla bella Moschea tutta bianca e blu con vista sul golfo della città. Cena in hotel. Pernottamento in camere Superior al “Grandis Hotel KK”

6°Giorno 23 marzo: Kota Kinabalu > Sandakan > Sepilok > Kinabatangan River (Colazione, Pranzo, Cena)

Colazione con cestino preparata dall’hotel

Ore 05:15 con la guida trasferimento all’aeroporto di Kota Kinabalu

Ore 07:15 partenza del volo MH 2042 per Sandakan

Ore 07:55 arrivo del volo all’aeroporto di Sandakan da dove si proseguirà per l’area forestale di Sepilok per le visite al Sun Bears Conservation centre che ospita esemplari dei piccoli orsi della giungla, ora in pericolo di estinzione. Qui vivono praticamente liberi avendo a disposizione una grande area naturalistica protetta.

Si passerà quindi a visitare il limitrofo Sepilok Orang Utan Rehabilitation Centre, creato negli anni ’60 dal WWF e supportato da National Geographic. Soprattutto piccolo Orang Utan trovati orfani o feriti nelle giungle, vengono qui curati e riabilitati ad una vita nelle foreste tropicali.

Al termine di queste visite si partirà via terra per raggiungere in circa 2 ore di strada attraverso villaggi tipici del Sabah, l’area dell’ esotico Kinabatangan River abitato dalla comunità locale, gli Orang Sungai (popoli dei fiumi). Attraversato il fiume eccoci raggiungere il Lodge incastonato nella vera natura tropicale. Check-in delle camere e pranzo.

 E’ questo uno dei pochi habitat delle autoctone Scimmie Proboscidate (Nasiche), Orang Utan selvatici, uccelli multicolori, tra cui il tipico Hornbill, martin pescatori, buceri e se si e’ fortunati anche gli elefanti Pigmei del Borneo. Questo fiume fangoso con tanti piccoli affluenti vi farà conoscere gli  ‘Orang Sungai’, i popoli dei fiumi ancora oggi dediti alla pesca di piccoli crostacei. Il Kinabatangan River è il secondo fiume più lungo di tutta la Malesia. E’ considerato come uno dei luoghi migliori per l’osservazione della fauna selvatica in Borneo.

Pranzo al Lodge ed alle ore 16:00 si uscirà con delle barche per esplorare I fangosi fiumi dell’aera del Kinabatangan alla ricerca di Scimmie Proboscidate, uccelli quali aironi, aquile pescatrici, martin pescatori, hornbills, coccodrilli, gli elefanti Pigmei del Borneo, rettili e varani.  Rientro al Lodge dopo il tramonto, cena e pernottamento in camere Superior al “Bilit Rainforest Lodge”

 Nota Bene: Trattandosi di animali selvatici e liberi nel loro habitat naturale, l’avvistamento della fauna selvatica, non può essere garantito ma le nostre guide cercheranno le locations migliori per gli avvistamenti.

 7˚Giorno 24 marzo : Kinabatangan River / Attivita’ sui fiumi (Colazione, Pranzo, Cena)

Colazione leggera di primissimo mattino.

Ore 06:30 partenza in barca per esplorare un’altra zona del fiume quando ancora la foresta circostante e’ ammantata di nebbia, per raggiungere i laghi ‘Ox Bow’ o, in italiano, ‘a corna di bue’. L’escursione in barca,

che consente di esplorare questo interessante ecosistema lacustre, dà la possibilità di osservare specie di uccelli meno facilmente avvistabili durante l’escursione pomeridiana (come aironi rossi e bianchi, uccelli serpentari). Rientro al lodge per la vera colazione. Dopo la prima colazione si procedere per un nature walk alla scoperta della natura e nel pomeriggio altra uscita in barca sui fiumi minori. Pranzo e cena al Lodge. Pernottamento al “Bilit Rainforest Lodge”  

 8˚Giorno 25 marzo: Kinabatangan > Sandakan > Kuala Lumpur (Colazione, Pranzo in volo, cena da confermare)

Colazione al Lodge.

 Intorno alle ore 10:00 riattraversato il fiume, rientro via terra all’ aeroporto di  Sandakan.

Ore 13:55 partenza del volo MH 2711 per Kuala Lumpur (pasto caldo a bordo).

Ore 14:45 arrivo del volo al Kuala Lumpur International Airport ed incontro con la guida per il trasferimento di circa 1 ora al proprio hotel in città e check-in delle camere. Dopo il check-in a piedi con la guida ci si rechera’ ad ammirare e a fotografare le maestose ed iconiche Petronas Twin Towers ed il loro parco con fontane e giochi d’acqua.

Cena in hotel. Pernottamento in camere Deluxe al “Pullman Hotel & Residence KLCC” situato nell’area popolare di Bukit Bintang

9° Giorno 26 marzo: Kuala Lumpur / Heritage Tour (Colazione, Street food tasting, Pranzo, Cena)

Colazione in hotel. Questa giornata sara’ dedicata alla scoperta della cultura, natura e vita quotidiana di Kuala Lumpur tra storia del periodo coloniale britannico e le etnie locali.

Ore 08:30 con la guida ci si recherà nella prima periferia della città per visitare le magiche e mistiche Batu Caves.

Batu Caves e’ una collina calcarea che comprende tre grotte principali e una serie di grotte più piccole. Questo complesso di templi Hindu presenta idoli e statue erette all’interno delle grotte principali e intorno ad esso. Incorporato con formazioni calcaree interne che si dice abbiano circa 400 milioni di anni, il tempio è considerato un importante punto di riferimento religioso dai fedeli di questa religione. La grotta della cattedrale, la caverna più grande e popolare delle grotte di Batu, ospita diversi santuari indù sotto il suo soffitto ad arco alto 100 metri a cui si accede con una spettacolare scalinata di ben 272 gradini ed alla cui base si erge la statua dorata del Dio Mugaran. Ai piedi della collina Batu ci sono altri due templi rupestri – la Grotta della Galleria d’Arte e la Grotta del Museo – che ospita numerose statue e dipinti indù.

Rientrati in città, inizio di un tour esplorativo alla scoperta della vibrante capitale della Malesia.

Arrivo a Kampung Baru, la più antica area residenziale totalmente di etnia malese a Kuala Lumpur, fondata nel 1899. Mentre gran parte della città si è velocemente modernizzata, Kampung Baru mantiene ancora un forte senso della storia e della cultura locale, come si può vedere dalle molte case tradizionali in legno e su palafitte. Durante il periodo del Ramadhan, ospita anche uno dei migliori bazar notturni di KL con oltre 200 bancarelle che vendono prelibatezze e piatti malesi.

Proseguimento verso l’area più antica della città e più precisamente, a Masjid Jamek.

Si visiterà la piccola Moschea (chiusa per non musulmani durante gli orari delle preghiere) che occupa una posizione storica alla confluenza dei fiumi Klang e Gombak, il luogo di nascita di Kuala Lumpur. Esploreremo rapidamente la vicina Masjid India (Little India), con il suo colorato assortimento di persone e prodotti locali. Le botteghe prebelliche vendono una profusione di autentici oggetti indiani come i costumi tradizionali in tonalità vivaci, prelibatezze indiane e ornamenti e accessori meravigliosamente lavorati. Nelle vicinanze, i venditori ambulanti vendono oli per massaggi terapeutici, erbe e radici per decotti salutari.

 Eccoci giungere alla vicina Piazza Merdeka (Piazza dell’Indipendenza), la cui icona più notevole è senza dubbio l’edificio Sultan Abdul Samad, costruito nel 1897 nello stile malese/Moghul e finemente decorato. Era il più grande edificio del suo tempo e si diceva che fosse il piu’ bello degli stati malesi. Ora ospita l’ Alta e Suprema Corte ed anche un centro di artigianato. L’edificio è un punto di riferimento impressionante quando è illuminato di notte.

Nelle vicinanze, troviamo Pasar Seni o Mercato Centrale, un centro di arti e mestieri in stile bazar che offre un’ampia varietà di prodotti creati da artisti e artigiani locali.

 Si continuera’ la visita con il “Sze Ya” e il vicino tempio indù Sri Mahamariamman. Il primo è il più antico tempio taoista della città con una storia che risale al 1864.

CENA IN STILE MALESE: in serata con la guida ci si rechera’ in un tipico ristorante con raffinata cucina malese “Bijan Restaurant” situato nell’area della vita notturna di Changkat Bukit Bintang.

 Al termine della cena rientro in Hotel e pernottamento in camere Deluxe al “Pullman Hotel & Residence KLCC”

 

10° Giorno 27 marzo: Kuala Lumpur / Intera giornata visita della storica citta’ di Malacca

(Colazione, Pranzo, Cena)

Colazione In hotel. Ore 8:00 incontro con la propria guida partire alla volta della città storica di Malacca che si raggiungerà in circa 2 ore di strada.

Malacca è lo stato storico della Malesia, ricco di edifici storici, monumenti antichi e strutture coloniali. Fu qui che le forze coloniali entrarono in contatto per la prima volta con la Malesia (allora chiamata Malaya), che alla fine plasmò il paese nel suo attuale sistema economico e politico. Oggi, a Malacca, si possono ancora vedere le impronte delle forze britanniche, olandesi e portoghesi lasciate in fortezze, musei, chiese e torri. Per questo suo insieme di cultura ed architettura, la città è stata dichiarata Patrimonio Universale dell’Umanità da parte dell’UNESCO.

 A piedi si inizierà la scoperta di questa storica città. Entrando in centro città si raggiungerà la vecchia area coloniale Olandese con la caratteristica Piazza dell’Orologio.

Saliremo sulla collina che sovrasta il centro città coperta da bellissimi alberi tropicali secolari e raggiungeremo la vecchia chiesa cattolica di St.Paul costruita dai Portoghesi ed ora sconsacrata.

Scendendo sull’atro lato della collina ecco apparire la ricostruzione del Palazzo del Sultano di Malacca, Sultano esiliato dai Portoghesi al momento della conquista della città e ciò che resta della fortificazione Portoghese con una bellissima porta costruita nel 1500, la Porta de Santiago (anche chiamata A’ Famosa’).

Pranzo in stile Peranakan, la saporita cucina con misto di ingredienti malesi e cinesi.

Visita all’interessante casa-museo “Baba Nyonya”, situata all’interno di una sfarzosa e caratteristica casa di ricchi mercanti cinesi ancora oggi esistenti come clan. Baba-Nyonya e’ la grande comunita’ cinese locale mescolatasi nel tempo con la comunita’ malese.

Sempre a piedi si raggiunge il vicino imbarco per risalire Melaka River ed approdare al tipico quartiere Malese di Kampung Morten, un’enclave in centro citta’ con le tipiche case in legno costruite su palafitte e dai colori sgargianti.

Nel tardo pomeriggio arrivo in Hotel a Kuala Lumpur e cena.

Pernottamento in camere Deluxe al “Pullman Hotel & Residence KLCC”

11˚Giorno 28 marzo: Kuala Lumpur > Kuala Terengganu > Redang Island (Colazione, Pranzo, Cena)

Colazione in hotel e rilascio delle camere.

Ore 07:15 trasferimento con la guida all’aeroporto cittadino di Subang (termine del servizio della guida)

Ore 09:30 partenza del volo Malindo Air – OD 1806 per Kuala Terengganu (Costa Est).

Ore 10:35 arrivo del volo all’aeroporto di Kuala Terengganu da dove con lo staff del Beach Resort si raggiungerà in poco tempo il porto della città.

Ore 12:30 partenza con il ferry del resort alla volta di Redang Island raggiungibile in circa 1 ora ½

Arrivo al porticciolo del Beach Resort e check-in delle camere. Pranzo al Beach Resort.

Giornata libera per relax ed attività balneari sulla bella spiaggia bianca dell’isola. Cena al Resort.

Pernottamento in camere Deluxe Garden al “Laguna Redang Beach Resort”

 REDANG ISLAND

Pulau Redang è un piccolo gruppo di isole nel Mar Cinese Meridionale, sul lato est della Malesia peninsulare. Redang si trova all’interno di acque marine protette, conosciute anche come Terengganu Marine Park. Si trova a circa 45 chilometri dalla costa della città di Kuala Terengganu. Accanto all’isola principale Redang ci sono molte altre isole minori circostanti. L’isola è circondata da acque cristalline e ha varie belle possibilità di immersione per gli appassionati. Ottimo anche lo snorkeling intorno all’isola; le barriere coralline sono in buona salute con coralli di vari colori, anemoni di mare e tante varieta’ di coloratissimi pesci.

 Il “Laguna Redang Beach Resort” e’ un buon 4* situato all’inizio della Long Beach di ben 1 km. di lunghezza con spiaggia di sabbia bianchissima , mare cristallino e con barriera corallina. All’interno della proprietà si trova un negozio, 2 ristoranti, 2 bar ed un ottimo centro per Sport Acquatici.

Nella proposta di soggiorno e’ inclusa anche 1 uscita snorkeling per persona e per l’intera durata del soggiorno. Camere ampie e tutte con pavimento in legno e balcone.

  12°-13˚ Giorno 29-30 marzo: Redang Island – soggiorno mare (Colazioni, Pranzi, Cene)

Colazioni al Beach Resort. Giornate libera. Pranzi e cene al Resort.

Pernottamenti al “Laguna Redang Beach Resort”  

14° Giorno 31 marzo: Redang Island > Kuala Lumpur > Italia (Colazione)

Colazione al Beach Resort e rilascio delle camere entro le ore 11:00.

Mattina libera al Resort fino alla partenza. Pasti liberi.

Ore 13:00 trasferimento di circa 1 ora con la barca veloce per tornare al Jetty di Merang e da qui via terra in circa 40’ all’aeroporto di Kuala Terengganu per il check-in del volo per Kuala Lumpur.

Ore 17:55 partenza del volo MH 1335 per Kuala Lumpur.

Ore 19:00 arrivo del volo al Kuala Lumpur International Airport (KLIA).

Ore 23.05 volo per l’Italia, via Istanbul. Pernottamento a bordo.

 15° Giorno 1° aprile: Arrivo in Italia

Alle ore 9.55 arrivo all’aeroporto di Bologna e trasferimento in bus riservato a Rimini.

Fine dei servizi.