Delhi – Agra – Jaipur – Bikaner – Jodhpur – Pushkar – Udaipur

Un viaggio alla scoperta del Rajasthan, tra gli Stati più grandi e affascinanti del Nord India, noto per i suoi grandiosi palazzi-fortezze, i templi, le donne di rara bellezza, gli uomini-guerrieri dai complicati turbanti. Immancabile la visita di Agra, e del Taj Mahal, una delle sette meraviglie al mondo la cui bellezza trascende ogni descrizione. L’itinerario proposto prevede la partecipazione ad una delle fiere dedicate agli i animali più note di tutta l’India: la fiera di Pushkar. Pushkar è una piccola cittadina, in pieno deserto, che sorge sulle rive di un piccolo lago sacro, che si racconta, sia sgorgato da un fiore di loto caduto dalle mani di Brahma: ed è qui che si trova l’unico tempio eretto in suo onore in tutta l’India. Ogni anno, la settimana prima del plenilunio di Kartika, l’ottavo mese del calendario lunare hindu, migliaia di pellegrini e allevatori provenienti dal Rajasthan e da tutta l’India del Nord, convergono a Pushkar: i primi quattro giorni sono dedicati al mercato del bestiame e gli ultimi quattro sono dedicati alle cerimonie e alle processioni in onore di Brahma.

Quest’anno la Fiera di Pushkar si terrà dal 4 al 11 novembre. Richiede un buono spirito di adattamento per i lunghi trasferimenti su strade non sempre in ottime condizioni e per il cibo che può risultare molto speziato.

 

1° giorno 28 ottobre                         BOLOGNA- DELHI  (-/-/-)

Partenza da Bologna con volo di linea Alitalia  per  Delhi via Roma. Pasti a bordo

2° giorno 29 ottobre                                         DELHI     (B/L/D)

Arrivo a Delhi. Disbrigo delle formalità d’ingresso e doganali e incontro con l’assistente locale. Trasferimento in hotel e quindi assegnazione delle camere. Tempo a disposizione  per il riposo. Prima colazione. In tarda  mattinata  inizio delle visite. Sosta al Qutab Minar, una delle più alte torri in pietra dell’India, iniziata nel 1199 da Qutab ud-din e portata a termine dai suoi successori; sosta  fotografica alla Porta dell’ India, arco eretto in memoria della prima guerra mondiale; si visiteranno dall’esterno il Palazzo del Parlamento, i palazzi governativi siti nella città nuova. Nel pomeriggio visita della città vecchia (Shahajahanabad), fatta costruire dal potente imperatore Mogul, Shah  Jahan, era  un tempo circondata da una cinta muraria d’arenaria rossa con quattordici porte di accesso. Affascinante e pittoresco dedalo di viuzze, è divisa in due parti dalla via “dell’Argento”, un susseguirsi colorato e vivace di botteghe e bazar. Nella stessa zona si potrà visitare la Jama Masjid, una delle più grandi moschee del mondo, edificata nel 1650, si passerà davanti al Forte Rosso e al Raj Ghat il memoriale  di Gandhi. Sosta  al Birla Temple  e  visita ad un tempio Sikh. Cena  e  pernottamento

3° giorno 30 ottobre                                         DELHI – AGRA (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino partenza  per Agra (205 km, 4  ore circa),  città che sorge sulla riva destra del fiume Yamuna, al centro si trova il Forte Rosso,  a sud-est il Taj Mahal, a nord la città vecchia a sud ovest la porzione più  moderna della città. Il Taj Mahal (chiuso il venerdì)  è una delle sette meraviglie al mondo che sorge nel mezzo di un lussureggiante giardino. La sua bellezza trascende ogni descrizione. Fatto costruire dall’Imperatore Moghul Shahjehan nel 1631 in memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta durante il parto del 14° figlio dopo 17 anni di matrimonio. Per erigere il monumento  furono raccolte pietre preziose di ogni tipo, perle, coralli e furono chiamati da tutto il reame 20.00 tra i migliori artigiani, che impiegarono 22 anni per completare questo capolavoro. Proseguimento per il Forte Rosso, costruzione di vasta estensione che si affaccia sul fiume Yamuna, iniziata dall’ Imperatore Akbar e poi ampliata dai successivi imperatori, dove si visitano la sala delle udienze pubbliche e quella delle udienze private. Non tutti monumenti conservati all’interno sono visitabili. Pranzo in ristorante  locale e  cena in hotel. Pernottamento.

 4° giorno 31 ottobre                                      AGRA – FATEHPUR SIKRI – ABHANERI – JAIPUR (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Jaipur (260 km – 6 ore circa). Lungo il tragitto prima sosta per visitare la splendida Fatehpur Sikri, antica capitale dell’impero Moghul sotto Akbar il Grande. La città si innalza su una collinetta di arenaria, è disabitata ed è nota, quindi, come la “città fantasma”. E’ certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte Moghul. Pranzo in ristorante  locale. Continuazione per  Agra visitando lungo il tragitto Abhaneri che conserva  il chand bahori un pozzo dallo stile architettonico inconfondibile   e inusuale. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

5° giorno 1 novembre                                     JAIPUR  (B/L/D)

Prima colazione. Jaipur, nota anche come la Città Rosa, una delle città più affascinanti dell’India del Nord. Le decorazioni dei suoi palazzi sono veri e propri merletti in pietra, mentre lo stile dei suoi edifici rappresenta un felice sincretismo tra elementi architettonici rajasthani e quelli propriamente Moghul.  Fu costruita nel 1728 dall’astronomo-guerriero Maharaja Jai Singh. Nel 1883, in occasione della visita del principe Alberto gli edifici furono dipinti di rosa in suo onore.  Al mattino escursione al   Forte Amber. Il forte è situato  a 10 chilometri da Jaipur, e fu costruito nel XVII secoo.. Salita a  dorso di elefante.  Al termine della visita, rientro in città. Sosta fotografica l’esterno dell’Hawa Mahal o “Palazzo dei Vento”, costruito anch’esso con  la “pietra del deserto, che sorge su una delle principali strade della città. In realtà non si tratta di un palazzo ma di una straordinaria facciata dotata di ben 953 finestre  che venivano usate dalle signore per osservare il mondo esterno, elaborato e fantasioso ma nello stesso tempo limpido esempio d’ arte orientale. Pranzo in ristorante  locale. Segue la visita della città e dell’Osservatorio, ancora più  interessante di quello di Delhi, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza e dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi. Passeggiata in risciò attraverso il colorato mercato. Le visite terminano con il Palazzo del Maharaja risalente al 1570. Possibilità di effettuare visita del bazar di Jaipur a bordo di un tipico rickshaw.Rientro in albergo cena e pernottamento.

6° giorno 2 novembre                                      JAIPUR – BIKANER  (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Bikaner (334  Km circa  6 ore). Pranzo in corso di escursione.  All’arrivo visita del Forte di Junagarh e del suo museo. L’antica capitale, cinta da mura, fondata nel 1488 da Rao Bikaji, in epoca medioevale si trovava su un’antica strada carovaniera.  La città vecchia  racchiusa entro la cinta muraria, nel sud-est della città comprende i colorati bazar locali. Il Junagarh Fort fu costruito dal Raja Raj Sin, che regnò dal  1571 al 1611 e che fu uno dei comandanti dell’esercito dell’Imperatore Mogol Akbar. Il forte, annoverato tra le fortezze più belle al mondo, è circondato da un ampio fossato. Vi si accede  dall’ entrata principale: la Porta del Sole, fiancheggiata da due enormi elefanti in pietra dipinta, montati da Jaimal e Patta, gli eroi di Chittorgarh. All’interno della cinta si trovano una serie di palazzi costruiti in epoche successive.

7° giorno 3 novembre                                      BIKANER – JODHPUR   (B/L/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Jodhpur ( 252Km , circa 5 ore).All’arrivo, pranzo in ristorante  locale.  Visita dell’imponente Forte Meherangarh: provvisto di due ingressi, si erge su una collina scoscesa di 125 metri di altezza e  domina completamente la città con le sue mura. Il palazzo e il forte contengono ricche collezioni di palanchini, portantine da elefante, strumenti musicali, costumi, arredi e armi. La collezione di cannoni è una delle più interessanti dell’India: sono tuttora visibili i segni dei colpi di cannone sparati dagli invasori. Diversi cenotafi ricordano il sacrificio dei coraggiosi guerrieri  Rajput. Ci sono inoltre le impronte delle mani delle satis, le donne che preferirono immolarsi in caso di sconfitta dei loro mariti, piuttosto che subire l’onta della cattività. Degni di nota sono la Sale dell’incoronazione e il trono, dove furono incoronati tutti i sovrani della città ad eccezione del fondatore. All’interno del forte si trovano 36 finestre a grata, ognuna diversa dall’altra, pannelli preziosamente scolpiti e transenne traforate di arenaria rossa. Sosta al Jaswant Thada luogo che conserva i cenotafi reali risalenti costruiti agli inizi del novecento in memoria  del Maharaja Jaswant  Singh-II e alla  torre dell’orologio  nel centro città. Sistemazione  in hotel, cena  e  pernottamento.

 

8° giorno 4 novembre                                      JODHPUR – PUSHKAR    (B/L/D)

Prima colazione. Partenza per Pushkar (180 Km circa 3 ore). All’arrivo breve visita di questa pittoresca cittadina, adagiata sulle rive del lago omonimo, sacro a Brahma,  e nota in tutto il mondo per la grande fiera del bestiame che si tiene ogni anno in coincidenza con il mese di Kartika. Sulle rive del lago, nel corso dei secoli, sorsero templi e santuari, tra cui l’unico in tutta l’India dedicato a Brahma: si dice che i templi sia addirittura 400, mentre 52 sono le scalinate che scendono verso il lago, dove i pellegrini sono soliti immergersi per pregare e purificarsi. Sistemazione in un campo tendato nei pressi dell’area dove si tiene la fiera

9° giorno 5 novembre                                      PUSHKAR –  UDAIPUR   (B/L/D)

Prima colazione al campo. Tempo disposizione per assistere alla fiera fino al trasferimento per Udaipur (277 Km/5 ore circa.)Arrivo e sistemazione in hotel, cena  e  pernottamento.

10° giorno 6 novembre                                     UDAIPUR (B/L/D)

Prima colazione.  Udaipur, la città più romantica del Rajastan. Fondata nel 1568 dal Maharaja Udai Singh, circondata da colline, si specchia in tre piccoli laghi: il  maggiore dei quali è il Pichola.  Al mattino escursione alle  porte  di Udaipur e  visita al  tempio di Eklingi, costruito nel VIII secolo, l’ edificio più celebre in un complesso di 108 altri templi. A 1  km da Eklingi si trovano le vestigia di Nagda, capitale del Mewar dal VI secolo d.C. dove sussistono ancora resti interessanti di templi e sculture. Rientro in città e visita del City Palace, il palazzo reale di Udaipur, fedele al tema cromatico della città, che viene chiamata anche “la Bianca” per il candore dei suoi palazzi che si riflettono nel lago in netto contrasto con gli interni ravvivati da affreschi  e con i colori della pareti intarsiate di specchi e mosaici. Visita poi al Jagdish temple, consacrato a Vishnu e costruito nel  1651 e al Saheliyon- ki- Bari, il giardino delle damigelle d’onore, un piccolo e leggiadro esempio di giardini rajasthani. Al tramonto gita in barca sul lago Pichola. Cena e pernottamento in hotel.

11° giorno 7 novembre                                    UDAIPUR-DELHI  (B/L/D)

Prima colazione. Mattinata libera fino al trasferimento in aeroporto. Pranzo in ristorante  locale  Imbarco su volo di linea Air India per  Delhi. (15.10 – 16.30)Arrivo e trasferimento in hotel. Cena  e pernottamento

12° giorno 8 novembre                              DELHI  – BOLOGNA (-/-/-)         

In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di rientro per l’Italia via Roma.